Le fontane di Dragonetti

 

ACQUA: FONTE DI VITA ED ENERGIA
L’acqua che sgorga abbondante dalle fontane di Dragonetti proviene tutta esclusivamente da sorgenti naturali. Di artificiale, infatti, vi è solamente l’insieme di condutture che porta l’acqua in superficie. Effettuando un censimento delle diverse fontane si notano alcuni particolari che meritano attenzione. Innanzitutto si nota come ogni piccolo agglomerato di case si sia sviluppato intorno ad una fonte, quindi l’acqua era il maggior punto di riferimento per decidere l’ubicazione di un nuovo villaggio. La fontana (acqua), come tuttora, era vitale per la vita quotidiana, in quanto era utilizzata per dissetarsi, per cucinare, per abbeverare gli animali, per il lavaggio dei panni, per il lavaggio degli alimenti e per l’irrigazione dei campi. Proprio per quest’ultimo utilizzo si nota un altro particolare riguardante la posizione delle fontane rispetto all’agglomerato di case. Infatti le frazioni si sono sviluppate sopra le fonti d’acqua, mentre i campi al di sotto, e questo per sfruttare la pendenza del terreno per irrigare i campi (dai quali si ricavava tutto l’equivalente di ciò che oggi compriamo al supermercato). Le nostre fontane hanno un considerevole flusso d’acqua e questo deve farci riflettere sullo spreco della nostra risorsa idrica. Attualmente la maggior parte di essa si disperde nel terreno o arriva a fondovalle alla fiumara Salice.

 

Folder Gallery Error: Unable to find the directory contenuti/folder-gallery/fontane-dragonetti.

 

La nostra frazione, come possiamo facilmente constatare, è ricca di acqua, ma la maggior parte di essa ufficialmente NON È POTABILE. Quindi ci preme rilevare il perché, nonostante abbiamo una piccola fontanella situata nella piazza centrale di Dragonetti, che dovrebbe essere alimentata dall’acquedotto, questa non è in grado di funzionare. In poche parole chiediamo che la fontanella sia collegata all’acquedotto in modo da offrire in qualunque momento acqua potabile per chi ne avesse bisogno.

Commenta